Shadows and Fire

Ritorno nel Regno di Khal

dopo essere sopravvissuti a un Drago..

Gli eroi di Vorae non si aspettavano di dover affrontare una minaccia di questa entità, ma ormai era troppo tardi:un Drago blu enorme era di fronte a loro. La battaglia è furibonda e tutti danno fondo ai propri poteri e capacità speciali per annientare il nemico, proprio quando la situazione sembrava farsi disperata i colpi coordinati degli eroi permettono ad Arxes di cogliere diverse volte il Drago alle spalle e infliggergli le ultime ferite mortali.
Esausti dallo scontro, gli eroi decidono di riposarsi, naturalmente rimanendo a turno sul chi va là.
Una volta riposati, decidono di terminare l’esporazione del dungeon anche perchè come attivare il portale rimane un mistero anche per degli esperti arcanisti Rain e Regard (..come se ci fosse..).
Gli avventurieri scoprono così altre stanze in cui trovano alcuni oggetti magici di grande potere che decidono subito di usare (armature, armi etc.) e in tutto questo trovano anche uno specchio, di fattura molto simile all’arte Arkosiana.
Incuriositi ritornano al portale e a quel punto decidono di riflettere l’immagine del portale nello specchio..e a sorpresa alcune rune risultano più evidenti delle altre.
Con sapiente abilità Rain attiva le rune e subito il portale si attiva, facendo riversare una grande quantità di sabbia nella stanza, ulteriore conferma che il portale in questione apre un passaggio verso il regno di Khal.
Gli avventurieri decidono quindi di varcarne la soglia e si ritrovano in mezzo al deserto di Khal, chissà in quale posizione rispetto alla capitale.
Mentre stanno discutendo sul da farsi una figura inaspettatamente si para loro davanti: uno gnoll che però sembra inoffensivo.
Si presenta come Mognyr e dice di essere uno sciamano scacciato dalla sua tribù e che grazie a un nostro comune amico legato alle stelle, ha avuto una visione qualche giorno prima di recarsi proprio in questo luogo in questi giorni. Ed ecco che ci ha incontrato.
Gli eroi gli pongono altre domande su dove si trovino e su come sia la situazione nel regno di Khal, e lo gnoll rivela loro che le tribù di gnoll sembra si stiano organizzando per portare un grande attacco contro la capitale sotto la guida di un nuovo leader, tale Gnask che sembra godere di speciali poteri concessi dalla loro divinità malvagia, Yenoghu.
Lo sciamano essendo stato scacciato per motivi “politici” dalla sua tribù non è più ben accetto e quindi decide di seguirci verso la capitale. Intanto con un rituale di Inviare decidiamo subito di mettere in guardia il re di Inikkal della minaccia e del nostro imminente arrivo di lì a una settimana.
Mentre siamo a metà strada, passiamo vicini a una fortezza dei legionari di Khal e notiamo che è sotto attacco. Riluttanti ci avviciniamo e notiamo che l’attacco è portato da alcuni gnoll e da un elementale del fuoco e che i soldati della fortezza stanno avendo la peggio.
Ci buttiamo nella mischia salvando il salvabile forti anche del potere del cuore di Xarzath e sventiamo l’attacco, prendiamo inoltre un prigioniero che decidiamo subito di interrogare.

Comments

albertotonda albertotonda

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.